Il De Coubertin

ASSOCIAZIONE POLISPORTIVA DE COUBERTIN

La sezione Tennis dell’Associazione si è fatta promotrice di questa straordinaria iniziativa: il Campionato del Mondo di Servizio.

Una novità assoluta per questo sport che nasce dalla lunga esperienza dei nostri Dirigenti in materia di competizioni tennistiche. Tutti i giocatori, infatti, ritengono che il servizio rappresenti un colpo fondamentale per guadagnarsi il proprio turno di battuta e sempre se ne parla quando si valuta l’andamento delle partite, anche tra professionisti. Molti spettatori dei tornei internazionali colgono l’occasione di misurare la propria velocità di battuta, quando si recano ad assistere in diretta ad eventi del nostro sport.

Eravamo partiti dalla idea di organizzare giornate di prova della velocità. Poi abbiamo pensato di rendere competitiva questa proposta. Allora perché non trasformare la possibilità di valutare anche altri fattori, come precisione e rimbalzo, che rendono importante il servizio nel tennis? Così è nata questa competizione che, nel tempo, potrà essere migliorata e, perché no,  magari orientata anche ad una attività olimpica. Così abbiamo già ipotizzato di creare un circuito di qualificazione, dapprima in altri circoli italiani e poi anche all’estero, con master finale a Torino che noi continuiamo a voler ricordare come Capitale dello Sport. Però vogliamo proporre più un momento di divertimento che di competizione, per cui l’iniziativa è aperta a tutti,  con la sola esclusione dei giocatori professionisti e i partecipanti saranno suddivisi in under 14, senior over 50 e adulti, maschi e femmine.

Venite a proporvi Campioni del Mondo di questa nuova proposta sportiva e chissà che in un futuro sarete ricordati dai posteri come primi vincitori.

Vi aspettiamo.

Cronostoria dell’Associazione 

Anno di fondazione1974

Torre Pellice – maggio 1974.

Un gruppo di amici decidono di formare una squadra di calcio amatoriale senza vincoli e impegni agonisti.
Così, tanto per divertirsi nel fine settimana.
Sono Renato Bertin, Ugo Veglia, Enrico Veglia, Mauro Priotto, Claudio Giordano, Massimo Impiglia, Claudio Perricone e altri.
Claudio Perricone propone il nome: De Coubertin.
I colori sono quelli del grande Aiax di Cruiff: arancio e nero. Il campo è quello del Convitto Valdese di Torre Pellice, in stato di abbandono.
Lo mettono a posto, cambiano i pali, ricompongono le reti, qualche cammion di terra, comprano il tagliaerba, ripristinano la recinzione.
Poi si gioca. Si sfida la squadra di Bobbio …… e si vince.
“Abbiamo vinto tanto, perchè ci siamo divertiti tanto.
Noi abbiamo rispettato il motto di De Coubertin: l’importante è partecipare.
Perchè partecipando si vince.
Auguri ai posteri, che possano fare altrettanto. ”
Renato e Massimo ci hanno lasciati. Pace a loro. Rimangono per sempre nei nostri ricordi.

LE NOSTRE PIETRE MILIARI IMPORTANTI

Anno 1974 – Costituzione del gruppo di amici
Anno 2007 – Regolarizzazione burocratico amministrativa dell’Associazione.
Anno 2009 –  Modifica allo Statuto – Costituzione di Polisportiva
Anno 2009 – Costituzione ufficiale sezione Tennis
Anno 2010 – Costituzione ufficiale sezione Calcio

Anno 2015 – Modifica dello Statuto

Commenti chiusi